Catia Monacelli

Catia Monacelli è nata a Gualdo Tadino, in Umbria, nel 1974, dove tutt’oggi vive e lavora. Diplomata all’Istituto Statale d’arte di Gubbio, ha conseguito la Laurea all’Università degli Studi di Perugia in Lettere Moderne con orientamento antrolopologico culturale. È critico e curatore d’arte contemporanea, si occupa di storia sociale e dei movimenti migratori di massa. Coordina e dirige il Polo Museale Città di Gualdo Tadino che comprende il Museo Civico Rocca Flea, il Museo dell’Emigrazione Pietro Conti. Centro di Ricerca sulla Storia dell’Emigrazione Italiana, la Chiesa Monumentale di San Francesco, il Museo della Ceramica – Casa Cajani e l’Ufficio d’Informazione Turistica. A Gubbio è Direttore del Palazzo del Bargello e Responsabile di Area del Polo Museale Diocesano. È specializzata in antropologia visuale e museale, ha conseguito un Master in Programmazione Neuro Linguistica ed un Master in Management dei beni e servizi culturali.
È membro del Comitato Scientifico del Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana (MEI), di cui ne ha curato insieme ad una èquipe di ricercatori la realizzazione su incarico del Ministero degli Affari Esteri. Nel 2011 è stata insignita del “Globo Tricolore”, prestigioso riconoscimento internazionale assegnato a chi ha lavorato a lungo a studi e ricerche relativi alla storia dell’emigrazione italiana.
È ideatrice e curatrice del Concorso Video Memorie Migranti, che si pregia di testimonial d’eccezione quali Piero Angela e Gian Antonio Stella, dedicato al recupero delle testimonianze sulla storia dell’emigrazione italiana, ma anche di format quali Un'Impresa ad arte. Gran Galà dell'Imprenditoria Italiana, il Premio Bargello Città di Gubbio ed Il cortile degli artisti. Rassegna d'arte en plein air". Ha collaborato con la pagina della cultura del Corriere dell’Umbria e con la rivista di antropologia culturale Percorsi Umbri. Scrive per l’Enciclopedia d’Arte Italiana ed è tra gli ospiti fissi della trasmissione “Community”, condotta da Benedetta Rinaldi ed in onda in tutto il mondo per Rai Italia. È regista di documentari sul tema dell’emigrazione italiana. Ha curato numerose mostre d’arte sia personali che collettive, ed organizza annualmente la Mostra Internazionale di Arte Naif Città di Gualdo Tadino.

Tra le pubblicazioni: L’emigrazione umbra nel secondo dopoguerra. Foto, documenti e testimonianze della comunità di Fossato di Vico, Foligno, Editoriale Umbra, 2008; ha curato insieme a T. Grassi e G. Chiarilli l’opera collettiva Segni e sogni dell’emigrazione. L’Italia dall’emigrazione all’immigrazione, Eurilink (Eurispes), Roma, 2009; è autrice del saggio L’emigrazione italiana e la fotografia, in Flussi migratori e accoglienza tra storia e politiche di gestione, a cura di G. C. Baldelli – E. Baldassarri, Aracne Editrice, Roma, 2009; ha scritto per il catalogo del MEI L’emigrazione nel cinema italiano, in Museo Nazionale Emigrazione Italiana, a cura di A. Nicosia – L. Prencipe, Gangemi Editore, Roma, 2009

Catia Monacelli was born in Gualdo Tadino in Umbria in 1974 where she still lives and works today. She obtained a diploma from the State Institute of Art in Gubbio and then took a degree at Perugia University in Modern Literature with a specialization in cultural anthropological orientation. She is an art critic and curator of contemporary art and is involved in social history and people mass migration movement. She coordinates and directs the Polo Museale in Gualdo Tadino that includes the Rocca Flea Civic Museum and the Pietro Conti Emigration Museum, research centre of the story of Italian emigration, the church of St Francesco, the Ceramic Museum – Casa Cajani - and the local tourist office. She is director of the Palazzo del Bargello Museum in Gubbio and is responsible for the Gubbio Diocesan Polo Museum. She is specialized in visual and museum anthropology having taken a Masters in Neuro Linguistic programming and also has a Masters in Cultural Heritage Services management. She is a member of the Scientific Committee of Italian Emigration Museum (MEI) which she organized together with a group of researchers, appointed by the Ministry of Foreign Affairs. In 2011 she was awarded the insignia of ‘Tricolour Globe’, a highly recognized award given to those who have long worked on the study and research relative to Italian Emigration History. She is the creator and administrator of the Migrant Memory Video Competition, which has exceptional testimonials given by Piero Angela and Gian Antonio Stella and is dedicated to collecting stories of Italian mass emigration and also putting them in an artistic context. She has helped to organize the Grand Gala of Italian Entrepreneurs, the Bargello award from the city of Gubbio and the Artists’ ‘Courtyard’, an open air art review. She has also collaborated with the cultural page of the newspaper ‘Corriere della Sera’ and on the magazine Percorsi Umbria in the section on anthropological culture. Catia contributes to the Italian Art Encyclopedia and is one of the regular guests on the programme ‘Community’ conducted by Benedetta Rinaldi and is shown all over the world on Rai Italia. She has directed themed documentaries based on Italian Emigration. She has organized several art exhibitions whether personal or collective, and annually organizes the International Exhibiton of Naïve Art in Gualdo Tadino.
Amongst her pubblications are :
‘L’emigrazione umbra nel secondo dopoguerra’ (Umbrian Emigration in the period after the 2nd World War), photos, documents and testimonials based on the community of Fossato di Vico and Foligno, Editorial Umbra, 2008;
The collective work ‘Segni e Sogni dell’Emigrazione’ (Signs & Dreams of Emigration) together with T.Grassi & G.Chiarilli.
‘L’Italia dall’ emigrazione all’immigrazione’ (Italy from Immigration to Emigration) Eurilink (Eurispes) Rome, 2009.
She is the author of the papers ‘L’emigrazione Italiana e Fotografia’ (Italian Emigration & Photography), ‘Flussi Migratori & Accoglienza tra Storia e Politiche di Gestione’ (Migratory Flow & Welcome In Historical & Political Management) by G. C. Baldelli & E.Baldassarri, Aracne, Roma, 2009.
Catia Monacelli has also contributed to the MEI (Italian Museum of National Emigration) catalogue ‘L’emigratione nel Cinema Italiano’ (Emigration in Italian Cinema) written by A. Nicosia & L. Prencipe, Gangemi Editore, Roma, 2009.