Didattica - Laboratorio

MAMMA MIA DAMMI CENTO LIRE …
L’emigrazione italiana nei canti popolari

La storia dell’emigrazione ha lasciato dei segni molto profondi nella cultura del nostro paese, tra i quali un ampio ed importante repertorio di canti di tradizione orale e d’autore. Questo patrimonio sonoro è testimone del suo tempo, è una fonte storica che rappresenta milioni di esperienze migratorie.
Tutte le manifestazioni musicali relative all’emigrazione, dal canto popolare a quello d’autore, contribuiscono a comporre un quadro culturale caratterizzato dall’incontro e lo scontro fra diversi livelli sociali, etnici, linguistici ed economici. Attraverso il canto popolare e sociale un popolo esprime: la visione del mondo, il proprio modo di vivere, le paure, le proteste, le questioni legate al lavoro e alla famiglia, insomma tutte le esperienze che i membri di quella collettività condividono.
Il percorso ri-costruisce le tappe fondamentali della storia migratoria italiana attraverso l'ascolto dei canti dell'emigrazione e sull'emigrazione; si analizzano i temi e gli insegnamenti di cui questi brani si fanno portavoce.

vignetta satirica
Sbarco a New York, primi del Novecento.

[...] ci vuole coraggio
a trascinare le nostre suole
da una terra che ci odia
ad un'altra che non ci vuole [...]

Ivano Fossati


Percorso: visita guidata al museo e laboratorio
Durata: 2,5 ore
Costo: 6,00 euro a studente